lunedì 24 dicembre 2012

AUGURI by GIROVAGA

Con questa bella foto di Firenze, dove qualche domenica fa mi sono dedicata allo shopping natalizio, vi auguro di trascorrere delle bellisime giornate di festa. Fatevi scaldare il cuore da amici e parenti e da tutte le persone che amate.
 
AUGURI GIROVAGOSI!!!!!!
 
Buon Natale
 
 
 

martedì 18 dicembre 2012

TRADIZIONI E PASSIONE A FERRARA: IL MANDOLINO

Un week-end nebbioso e molto freddo in quel di Ferrara. Ma un week-end bello alla scoperta di una città che non avevo mai visitato e che mi è piaciuta da morire.
Su alcune guide si dice che Ferrara, ed in particolare il suo centro, sembrano insonorizzati rispetto al mondo, al traffico e al caos circostante.
Ed è vero: in particolare camminando per il centro storico, si percepiscono un silenzio ed una quiete, difficili da trovare altrove. Uno dei fattori che la rendono così silenziosa è che Ferrara (come è scritto sui cartelli di accesso) è la CITTA' DELLE BICICLETTE; i Ferraresi amano spostarsi in bici e non vi rinunciano nemmeno nelle giornate più fredde.

E proprio in centro, non distante dalla piazza della Cattedrale, si trova un ristorantino delizioso, se siete in cerca di cibo genuino e ricette tradizionali. Si tratta de "IL MANDOLINO".

E' una trattoria che colpisce, innanzitutto per l'atmosfera familiare che vi si respira; per l'arredamento dai materiali e dai toni caldi, con le tante foto e le testimonianze scritte di chi vi è passato e ha voluto lasciare un messaggio.
Ci si sente a proprio agio in questo locale, grazie anche alla proprietaria, che non esita a scambiare due chiacchiere con i propri ospiti.

Ci ha raccontato che già sua madre (Noemi) lavorava nella ristorazione e la passione per questo lavoro è stata portata avanti da lei e da sua sorella. Nei vicoli accanto, nella zona del centro dove una volta c'era il ghetto ebraico, si trova infatti la Trattoria da Noemi.
Fate caso, se avrete l'opportunità di andare a mangiare a Il Mandolino, alla foto dolcissima dietro la cassa, che ritrae per l'appunto l'anziana madre Noemi e le sue figlie.
Ed anche in questo locale la tradizione viene tramandata dalla titolare alle sue figlie.

Le ragazze che servono in sala sono di una gentilezza e di una preparazione ammirevoli.
Io e mia sorella siamo state allietate da una vera e propria "recita" del menu e non da uno sterile elenco di pietanze! La ragazza che ci ha introdotto alle meraviglie culinarie della trattoria ci ha consigliato, ha ascoltato le nostre prefrenze, ci ha guidato attraverso i piatti presenti sulla carta e non. A lei un plauso speciale.

Ed ora veniamo al dunque: il cibo!

Noi abbiamo scelto:

-cappellacci al ragù con ripieno di zucca
-cappellacci al sugo con ripieno di ricotta
-somarina al sugo con polenta
-dolci: tiramisù e la torta tenerina al cioccolato fondente

Tutto è stato delizioso. I cappellacci sono una pasta tipica ferrarese e vale la pena assaggiarli. La somarina (carne di asino, se non siete eticamente contrari) è una specialità della tradizione veneta, con cui la cucina ferrarese apertamente dialoga. Ed è una carne tenerissima e gustosa.

E' bello trovare un posto dove si mangia bene, ma soprattutto dove si incontrano persone innamorate del loro lavoro, che lo fanno con passione e - nonostante i tempi- senza lamentarsi.
Spero di tornarci al più presto per assaggiare altre specialità.

lunedì 17 dicembre 2012

RETTIFICA

Buongiorno e buon lunedì.
Mi dispiace aver annunciato venerdì che lo sciopero dei treni previsto in Toscana e in Liguria tra sabato e domenica sera fosse  stato revocato.

Questo è quanto si è letto ad un certo punto sul sito di Trenitalia. Vittima di una situazione diversa sono stata anch'io in Toscana. Ieri sera da Firenze non partivano molti treni per nessuna direzione e- ancora più grave- c'era come al solito una totale assenza di informazioni.

Spero che voi non siate incappati negli stessi problemi. Non so se in Liguria alla fine lo sciopero sia stato confermato o meno. In Toscana purtroppo c'era e come.

Mi dispiace aver scritto una cosa erronea, soprattutto perchè su siti ufficiali da cui ho attinto la notizia (che mi riguardava in prima persona) non andrebbero scritte cose che non corrispondono al vero.

venerdì 14 dicembre 2012

WEEK-END E SCIOPERI

Vi auguro un favoloso week-end, all'insegna di una tazza di cioccolata calda, di un albero di Natale, di tante palline colorate, di camino, di affetto e di calore.

Per chi deve viaggiare in treno in Liguria e Toscana tra domani e domenica, lo sciopero previsto è stato fortunatamente sospeso.
 
Have a nice and a relaxing week-end!

GIROVAGA FOR GRAZIA- LIFESTYLE

Ciao a tutti, di nuovo!
Vi ricordo che le votazioni sul sito di GRAZIA per il concorso Blogger we want you - a cui sto partecipando-  sono ancora aperte.

Andando al seguente link:


e scorrendo fino al mio blog GIROVAGA, potrete esprimere il vostro voto - se vi va- premendo sul cuoricino.

Grazie in anticipo per la vostra preferenza.


GREEN PARK TIRRENIA

La giornata decisamente fredda fa venir voglia di essere coccolati e coccolarsi, di immergersi in una bella vasca da bagno con acqua bollente, attorniati da candele accese e inebriati dal profumo delle essenze.

Un posto dove mi piace andare di tanto in tanto e dal quale si esce rigenerati e rilassati è il Centro Benessere del GREEN PARK di Tirrenia, cittadina sul mare, in Toscana non lontana da Pisa.
Il Green Park è un Hotel & Resort, ma la sua SPA è aperta anche ai non- ospiti dell'albergo.

Pratica degli orari molto comodi perchè è aperta in molti giorni fino alle 21.00.

Il personale è professionale e cortese e vi accoglierà spiegandovi come funziona il centro e dotandovi gratuitamente di asciugamano (mentre potrete acquistare quello che vi serve a scelta tra: cuffietta, ciabattine ecc.)

Il Green Park offre: una piscina interna di acqua calda dotata di varie nicchie idromasaggi e colli di cigno (spruzzi alti di acqua per "massaggiare" in particolare collo, spalle e braccia). Ai bordi della piscina numerose sdraio, dove godersi un po' di relax guardando il giardino dell'Hotel.

Poi c'è la parte della sauna (uomini e donne separati); qui una vaschetta di acqua fredda per riattivare la circolazione di piedi e gambe.

L'area del bagno turco invece è comune per maschi e femmine e vi si accede dalle rispettive zone sauna.
Infine si hanno a disposizione le docce cromo- ed aroma- terapiche.

Non può mancare ovviamente la vera e propria saletta relax, dove gustare una tisana calda e zuccherosa.

Nella tariffa del Centro Benessere (all'incirca 30 euro a testa) non rientrano naturalmente i trattamenti estetici che hanno un costo a parte.

Al piano superiore del centro un'attrezzata palestra, che si affaccia sulla piscina.

Scrivere questo post mi ha fatto venire voglia di andare a fare un tuffo nell'acqua calda e spumosa......

mercoledì 12 dicembre 2012

CASTELLO DI MIGIANELLA

L'Umbria bella. Un castello, una residenza di campagna, una location fantastica per ricevimenti e matrimoni: MIGIANELLA.

Tempo fa ho partecipato ad un matrimonio molto ben organizzato ad Umbertide (PG) in questo luogo incantato, che era illuminato da uno splendido sole, in una giornata meravigliosa e calda di trapasso tra l'estate e l'autunno.















Immaginate un albero con tante bottigline piene di fiori colorati pendere dai suoi rami; provate a chiudere gli occhi ed inspirando sentirete il profumo della lavanda. Colori predominanti: il lilla, il rosa, il verde.

La macchina degli sposi sul piazzale, dove sono stati allestiti gli abbondanti aperitivi, con una vista mozzafiato sul paesaggio al di sotto della fortezza. 




In effetti, per andare su al castello bisogna affrontare diverse curve. Io sono un'amante della pianura e le "altezze" ed i tornanti li vivo sempre male. Ma in questo caso ne vale la pena.

L'ambiente è rustico, ma molto chic.
Travi a vista, cotto, legno.











E non potevano mancare oggetti vintage e lanterne:








Un'altra parte degli aperitivi è stata collocata nelle stanze e nei cunicoli interni e nelle ex-stalle.
Ed il salone dove si è tenuto il pranzo non era da meno quanto a bellezza.

Se siete in vena di organizzare una festa speciale o magari siete in procinto di sposarvi e l'Umbria vi è sempre piaciuta, questo può essere uno spunto.
Io ho serbato un ricordo speciale del ricevimento, della location e degli allestimenti.

mercoledì 5 dicembre 2012

SALLE DE BAIN- FIRENZE- BAR

Con questo post inizio la mio nuova rubrica dal titolo: SALLE de BAIN.

Come vi accennavo in qualcuno dei miei post, adoro sbirciare, ammirare e scoprire- quando sono in giro- le toilettes dei ristoranti e dei locali dove mi reco.
Molto spesso purtroppo rimango inorridita o poco compiaciuta. A volte invece trovo delle vere e proprie chicche.
Come già detto, per me una toilette colorata, fantasiosa, curata, rappresenta una marcia in più per un locale ed è un elemento importante nella complessiva valutazione del posto.
Perciò di tanto in tanto vi diletterò con foto o racconti di qualche "salle de bain" che mi ha colpito.

Quest'oggi inizio con un bar di Firenze, che si trova in centro, in via Martiri del Popolo




Una toilette di sicuro impatto e di atmosfera, illuminata da un intenso color fuxia e con richiami etnici, quadri e piante sia nell'antibagno, che nel bagno medesimo.


Vi ricordo che ogni giorno potete continuare a votarmi sul sito di Grazia.it.
Le istruzioni sono sempre le seguenti:
collegandovi al link che scrivo qui di seguito e scorrendo con le freccine fino ad arrivare al blog GIROVAGA, potete votarmi cliccando sul cuoricino:


Grazie mille in anticipo!!!

martedì 4 dicembre 2012

URBAN & MELTING POT

Una foto che esprime il carattere di una città.
Per questo mi sembrava adeguato il titolo: "Urban & Meltin Pot".





London- Brick Lane
From behind the Window, ovvero da dietro i vetri del Vibe Bar, nel quartiere londinese di Brick Lane.

MERCATINI DI NATALE

Io vado pazza per i Mercatini di Natale. E la mia passione per loro è aumentata dopo aver vissuto in Germania. Lì- complice il freddo ed il Gluehwein (vino caldo speziato)- ci si gode veramente l'atmosfera natalizia, mangiando Brezel (soprattutto nella Germania del Sud) e sgranocchiando i loro meravigliosi dolci.
Qualche suggerimento per dei mercatini natalizi allora sparsi in qua e in là:
- nelle piazze di Regensburg (Ratisbona), un'oretta da Monaco di Baviera. Auguratevi che ci sia la neve, sarà fantastico! Pane, dolci, vino caldo speziato e....paesaggi romanticissimi.
Per informazioni più dettagliate su Regensburg, consultate il mio post: REGENSBURG (RATISBONA)

- a Firenze in piazza S. Croce: mercatino tedesco "Weihnachtsmarkt" con stinco di maiale e birra. E' l'appuntamento fisso di ogni anno. Si dovrebbe protrarre fino al 16 Dicembre.
Tra le varie bancarelle anche operatori europei di nazionalità diversa da quella tedesca; mi ricordo di aver comprato un anno delle fantastiche spezie da un ambulante della Provenza!

- a Londra: il Winter Wonderland in Hide Park, fino al 6 di Gennaio, quindi avete tempo!
Trovere la pista di pattinaggio sul ghiaccio, più di 100 chalet di legno con prodotti tipici, attrazioni e giochi per i bambini, cibarie varie.

Insomma, se ancora non lo avete capito, siamo entrati in pieno spirito natalizio!!!

lunedì 3 dicembre 2012

VOTAZIONE!

Ciao a tutti,
vi chiedo nuovamente il vostro supporto.
Come sapete sto partecipando al concorso di Grazia (come vi ho illustrato in uno dei post precedenti).

Collegandovi al link che scrivo qui di seguito e scorrendo con le freccine fino ad arrivare al blog GIROVAGA, potete votarmi cliccando sul cuoricino:


Grazie mille in anticipo!!!

mercoledì 28 novembre 2012

REGOLE AEROPORTUALI: ANGLOSASSONI SIETE AVANTI!

Per fugare qualsiasi tipo di dubbio; per evitare le scene che si vedono in Italia con giovani ed anziani che brancolano nel buio e rifanno daccapo valigie in aeroporto; per dimostrare ai cittadini ed ai turisti che c'è sempre qualcuno che ti guarda ed assiste e che non si è soli (il più noto: Mind the gap ne è un esempio).
 
Per fare tutto questo gli anglosassoni - e nello specifico- l'aeroporto londinese di Stansted ha esposto in aeroporto il seguente "totem":
 
 
 
 
Più esplicativo di così!! Secondo voi possiamo ancora sbagliare?! No, non possiamo!
 

martedì 27 novembre 2012

LIFESTYLE: Libertà, Curiosità, Voglia di condividere

Lifestyle: stile di vita. Molti pensano che sia una maschera da cucirsi addosso, un'etichetta dietro cui nascondersi, uno stereotipo a cui aderire.

Il lifestyle per Girovaga è calzare un paio di scarpe (sempre e comunque tacco 12!), prendere il trolley, salire su un treno o su un aereo ed andare. Sentirsi liberi, cittadini del mondo.
Il lifestyle per Girovaga è avere la curiosità di scovare piccole chicche nascoste vicino casa o conoscere grandi tesori aperti a tutti in posti lontani.
Ma soprattutto lo stile di vita amato da Girovaga prevede la condivisione: il bello del conoscere cose nuove, di scoprire la bellezza, di imparare ciò che non si sapeva prima, è poterlo condividere con gli altri. Così sarà fonte di arricchimento non solo per noi stessi.

Con il mio blog presento il mio stile di vita, sempre con lo scopo di poterlo confrontare con il vostro, in una virtuale conversazione sempre aperta ed in uno scambio continuo di informazioni.
Come avrete imparato a capire, la mia vita è indissolubilmente legata con la passione per i viaggi, le gite fuori porta, i week-end in Italia e all'estero, passando da alberghi di design a quelli low cost e dai ristoranti etnici alle pizzerie, bandiera italiana nel mondo.

Con questo post partecipo al concorso di GRAZIA.IT :



Vi darò indicazioni per votarmi, nel caso ovviamente vogliate farlo.
La categoria di Grazia per la quale concorro e che è sempre fonte di piacevoli letture per me è IT LIFESTYLE
con un occhio privilegiato alle tendenze. Girovagando se ne incontrano tanti di spunti.....!

Mi affido alla vostra partecipazione e comunque andrà grazie a chi mi vorrà sostenere!


Ciao






lunedì 26 novembre 2012

GIROVAGANDO....QUALCHE IDEA PER UN REGALO DI NATALE

Viaggiando, girovagando, curiosando possiamo trovare vicino o lontano degli spunti interessanti per questo periodo: ovvero delle idee per uno o più regali di Natale.

Nell'ultimo lungo week-end umbro che mi sono concessa poco tempo fa ho visitato la Società Agricola Trevi Il Frantoio che si trova per l'appunto in zona Trevi e nello specifico in località Torre Matigge.

Per un Natale attento alle spese (il periodo che viviamo non invita a strafare), genuino, ecologico e buono (gnam! in tutti i sensi), vi consiglio qualche presente natalizio alimentare. Al Frantoio di Trevi  c'è non solo una vasta gamma di olio di eccellenti spremiture, con packaging interessanti, ma anche una scelta di altri prodotti quali: pasta artigianale, capocollo, patè, dolci con impasto all'olio.

Vi consiglio questo frantoio perchè l'ho provato personalmente, ma sia l'Umbria che la Toscana (in primis, ma anche altre regioni) sono disseminate di frantoi.
Sono certa che chi riceverà un cestino di questi prodotti scelto ad uno ad uno e da voi preparato ne rimarrà colpito!


GIROVAGA CHIEDE LA VOSTRA PARTECIPAZIONE

Buongiorno a tutti! Si inizia la settimana con una buona notizia!

Il Social Travel ZEENVIO mi ha chiesto di partecipare ad un concorso riservato ai blog di viaggio sulla sua pagina Facebook: http://www.facebook.com/zenvioo

Collegandovi all'indirizzo che vedete sopra troverete la presentazione di Girovaga.

Se vi va siete chiamati a partecipare, mettendo il: "Mi piace" ed esprimerete così una preferenza verso il mio blog.

Grazie a tutti e a presto!


venerdì 23 novembre 2012

....A PROPOSITO DI.....TOILET....

In questo post vi avevo raccontato la mia personale esperienza con la pizzeria la Gargote di Milano e la sua toilette.

A proposito di toilette.....c'è un locale a Milano dove andare a fare due salti nel tardo dopocena, che si chiama appunto TOILET!

Si trova in via Lodovico il Moro 171 e si entra gratuitamente con tessera ARCI.

Non è molto grande all'interno, ha fondamentalmente solo una pista centrale ed una zona bar. Al piano di sotto invece si trova il guardaroba e anche uno spazio arredato con...udite, udite.... svariati wc [ornamentali!] (in onore al nome del locale ovviamente.) 

I ragazzi che vi organizzano le serate sembrano essere molto fantasiosi, dal momento che per ogni serata con un determinato tema addobbano anche gli spazi del Toilet di conseguenza.

Prima di andarci mi avevano detto che è famoso come locale con pubblico gay. In realtà è molto open, perchè (almeno di sabato) c'è un po' di tutto: coppie singles, omosessuali, transessuali.
Non è assolutamente un posto che fa distinzioni e mette etichette! E francamente ce ne vorrebbero di più come questo!

Per la mia personale esperienza, il quid in più del Toilet, al di là dell'essere carino per ambientazione e musica, è che il personale è davvero gentile e professionale: niente atteggiamenti sgarbati ed altezzosi, al contrario di quanto ho visto succedere in tanti altri posti.

Quindi ve lo consiglio, se capitate o siete nel capoluogo lombardo, per trascorrere una serata diversa!

giovedì 22 novembre 2012

AMATA SPERLONGA


Scatti Agosto 2012







































Spero con questi scatti di avervi invogliato a fare un salto a Sperlonga- costa sud del Lazio.

La costa laziale a sud di Roma è molto bella e consigliabile per vacanze primaverili ed estive. Se volete maggiori dettagli vi suggerisco i seguenti post:



Visto che il freddo vero non è ancora arrivato, ma a breve si farà sentire il "Generale Inverno" possiamo forse sognare un po' di mare per riscaldarci!

mercoledì 21 novembre 2012

LA PIZZA DE LA MANGIATOIA, E NON SOLO LA PIZZA

Se vivete a Pisa ed ancora non l'avete scoperta, o se siete semplicemente di passaggio nella cittadina toscana, vi consiglio la pizzeria La Mangiatoia, in zona Cisanello, dietro Media World.

La palazzina in cui si trova la pizzeria non è un granchè. L'ambiente interno de La Mangiatoia invece è confortevole e diviso in tre spazi diversi: la tettoia fuori per i pranzi e le cene estivi, la parte più grande del locale all'interno- dove si trova il forno a legna- ed una stanzetta in fondo più appartata per una cena di coppia o per conversare meglio.

Il locale è sia pizzeria che ristorante; vi verranno portati due menu diversi: uno con la lunghissima lista delle pizze e l'altro con un'ampia scelta di antipasti, primi, secondi e contorni.

La pizza è molto buona: sottile, croccante e.....fantasiosa (vista la miriade di ingredienti diversi che utilizzano).
Per quanto riguarda le altre pietanze, essendo stata più di una volta in questo posto, negli ultimi tempi, ho potuto provare:

- il cinghiale in salmì
- le crespelle parmigiano e funghi
- i funghi porcini fritti
- la paella

Quest'ultima ha - come forse sapete- un tempo di preprazione un po' più lungo rispetto ad altri cibi (almeno una ventina di minuti- mezz'ora). Per evitare lunghe attese il personale del ristorante consiglia di ordinarla telefonicamente, al momento della prenotazione del tavolo, anche solo qualche ora prima. In tal modo quando arriverete a La Mangiatoia, troverete la vostra fumante paella ad aspettarvi. La quantità è molto abbondante: perciò conviene sempre ordinare una porzione in meno (per quattro persone è sufficiente una paella per tre).
Non lasciatevela scappare, è molto gustosa!

Anche tutti gli altri piatti che vi ho elencato mi hanno convinta: penso che sia una cucina genuina e ben realizzata migliore di quella di altri ristoranti più pretenziosi.
Inoltre i prezzi non sono affatti esagerati e - durante la settimana - si possono sfruttare alcune convenienti promozioni. Per un periodo, infatti, è stato possibile ottenere uno sconto (mi sembra del 20%) sui primi ed i secondi ordinati nei giorni feriali. E sul menu avevo letto che ci dovrebbero essere delle agevolazioni per chi vi si reca a pranzo.  
Dunque non solo buono, ma anche onesto ed attento alle tasche!





lunedì 19 novembre 2012

PENSIERI SPARSI POST WEEK-END

...Pensieri sparsi dopo lo scorso fine settimana londinese:

- ogni volta che vado a Londra trovo sempre più gentilezza e buone maniere. Ormai c'è una vera e propria inversione di tendenza rispetto ai popoli latini. Di sicuro c'è in molti posti in Italia, dove la cordialità è una vaga chimera.

- a Londra è ufficialmente iniziato il Natale: non solo ci sono le decorazioni in strada, ma gli alberelli di Natale sono già allestiti anche dentro le case.

- se siete in giro per Londra a godervi la prima atmosfera natalizia, fermatevi a prendere un mulled wine (vino caldo speziato) su qualche bancarella, ad es. a Covent Garden o al Greenwich Market.

- se a Piccadilli Circus vi sorprenderà uno scampanio, vi capiterà di alzare gli occhi e di vedere un presepe girevole svizzero....è tremendo! (Ma mette allegria!)

- ogni volta mi sorprendo dello scarso uso delle tende da parte dei londinesi. Ma è così bello comunque quando si cammina o si passa con l'autobus vedere questi spaccati di vite dietro le loro finestre! Come sempre favolosi gli appartamenti di Baker Street. La prossima volta che capiterete nella capitale inglese, date una discreta sbirciatina!

mercoledì 14 novembre 2012

PIZZA - CON SORPRESA- LA GARGOTE DI MILANO

Parliamo del week-end appena trascorso......week-end fuori porta e precisamente in quel di Milano, all'insegna del brutto tempo e di tanta tanta acqua.

Sulla scia del languorino che spero vi sia venuto con il post precedente, vi dò un consiglio culinario per quando vi troverete nel capoluogo lombardo:

- la pizzeria La Gargote a Milano in via Meda, sia per pizza a taglio che da consumare al tavolo.
C'è un'interessante scelta di pizze, addirittura alla 'nduja e alle cipolle di Tropea.
Quella che avevo ordinato io era con ingredienti più standard, ma molto buona; forse per i miei gusti avrei diminuito di un filino l'olio, ma per il resto davvero niente da dire! Una pizza sottile e croccante.
Particolare è l'atmosfera: certo non si tratta di un ristorantino da cena a lume di candela, anzi tutt'altro. I posti sono pochi e l'ambiente è molto spartano.
Ma il servizio va a colmare le lacune dell'arredamento, in quanto è piuttosto efficiente.

La cosa in assoluto più strana sono i servizi de La Gargote. Premetto che sono una vera cultrice delle toilettes dei locali. Ovvero mi aspetto molto dalle sale da bagno dei ristoranti dove vado a mangiare e dei posti che frequento per il dopocena. E penso di ricordarmi di tutte le toilettes che negli anni mi hanno colpito. Insomma la mia opinione è che le condizioni, il Design e la struttura del bagno conferiscano ad un posto quel quid definitivo che lo innalza nelle mie personali classifiche.

Premetto anche che non ho mai trovato così tanti bagni con "turca" (e tutti saprete cos'è, immagino!) come a Milano.
Penso che la turca andrebbe abolita per legge (!) e trovo quantomeno disdicevole il fatto che possa ancora esistere in qualche posto (in questo caso in MOLTI posti) nel 2013.

Ecco, la Gargote è purtroppo dotato di questa struttura, ma il comico della faccenda (che alla fine fa prendere la cosa con un sorriso), è che la toilette si trova addirittura al di fuori del ristorante. Ovvero per andare ad "incipriarsi il naso" bisogna uscire sul cortile condominiale e -dotati di chiave previamente consegnataci dal personale- bisogna aprire una seconda porta per accedere al bagno vero e proprio.
Il comico non finisce qui, in quanto- una volta entrati- vi accorgerete che i proprietari sono stati defraudati del rubinetto!
Per rimediare al misfatto si è pensato di installare un altro lavandino completo all'interno del ristorante e precisamente di incassarlo in un mobile. Per lavarsi le mani bisognerà fare quindi una piccola gimcana tra i due-tre tavoli presenti e tutti potranno assistere, se attenti, all'operazione.

Spero che il resoconto vi abbia fatto sorridere, più che inorridito. Io sono piuttosto esigente su determinate cose, ma alla fine ne sono uscita divertita!
E poi non perdete di vista il fatto che la pizza è ottima e...fateci un salto!


lunedì 12 novembre 2012

CARNE E PESCE IN TOSCANA

Per allietare il lunedì uggioso ho pensato di parlarvi di qualche prelibatezza alimentare; e per la precisione di due indirizzi in Toscana dove potrete soddisfare i vostri languorini con menu rispettivamente di carne e pesce.

Vista la stagione, inizio dal ristorante col menu di terra, che si trova in zona Prato e per la precisione nei dintorni di Carmignano.
Il nome del ristorante è: Il Barco Reale.

Possiamo definirla una tipica trattoria toscana, con un ambiente rustico e piacevole.
Il consiglio è quello di ordinare l'ottima fiorentina e ovviamente di accompagnarla con del vino rosso e con un contorno. Penso che questo basterà a rendervi sazi!
In alcuni periodi troverete anche delle new entries sfiziose nel menu, come le cappelle di fungo porcino.
Il personale è molto gentile e magari avrete l'occasione di fermarvi a fare due chiacchiere con il proprietario.
Mi è capitato due volte di mangiare in questo ristorante, con la medesima soddisfazione: tanti anni fa e di recente. E non c'è niente di più bello per me, quando si va per ristoranti, di vedere che la qualità ed il servizio sono rimasti gli stessi e non deludono.
La seconda volta la cena a Il Barco Reale è arrivata a conclusione di una bellissima giornata trascorsa a Carmignano alla Tenuta di Capezzana del Conte Contini-Bonacossi.
La Tenuta è un indirizzo rinomato per la produzione di olio e vino, ma è anche un luogo dove- una volta l'anno- viene organizzata un'interessante premiazione letteraria (di testi in prosa e poesia). Ed era questa l'occasione che mi aveva spinto sino a lì, in qualità di spettatrice.

Per quanto riguarda invece il ristorante di pesce, vi consiglio l'Osteria Livornese a Montelupo.
Se conoscete un po' la zona, saprete che non si trova nelle vicinanze del mare, essendo nei dintorni di Empoli.
Cionostante l'offerta e la qualità del pesce sono davvero notevoli e si va da piattoni di cruditès, alla pasta con l'astice, al cous cous di pesce, ai primi col nero di seppia.
L'ambiente è elegante senza essere stucchevole, il servizio abbastanza rapido e gentile; i prezzi sono in linea con quello che il ristorante offre (si sa, il pesce è sempre più caro, soprattutto se lo si vuole abbinare ad un buon vino).
Una nota di merito aggiuntiva va all'Osteria Livornese proprio per il fatto di proporre ai suoi clienti un'ottima selezione di piatti di mare, nonostante la posizione geografica interna!
Sono tornata all'Osteria di recente, dopo lunghi anni di assenza, e come per il Barco Reale, sono rimasta contenta che le cose non siano cambiate.

Trovate le recensioni di altri ristoranti in questa regione nella sezione: "Ristoranti in Toscana by Girovaga". 


martedì 30 ottobre 2012

MUSEUM OF LONDON

Normalmente non sono una fanatica dei musei "storici", che presentano cimeli o raccontano le origini dei popoli, ma il MUSEUM OF LONDON è stato davvero una bella scoperta.

Lo si può raggiungere facilmente con la metro, scendendo ad una di queste stazioni: Barbican, St Paul's oppure Moorgate.

E' un museo moderno, ben organizzato, dotato delle più recenti strumentazioni tecnologiche ed è molto interattivo, perciò è anche divertente - oltre che interessante- visitarlo.

Siete pronti a fare un'esperienza che vi condurrà dai tempi preistorici fino ai giorni nostri?!
Ecco una carrellata di scatti che ho fatto durante il mio giro all'interno del museo:









































martedì 2 ottobre 2012

NOVITA TOSCANE

....Mi piacciono le novità, i nuovi locali da scoprire, le idee innovative, quello che evolve....

Oggi vi racconto due novità toscane a livello di ristoranti:

-La prima riguarda un'osteria nel centro di Firenze, di cui per il momento ho solo sentito parlare e che non ho avuto ancora modo di provare.
A dispetto del nome un po' forte: "L'è maiala" (toscanismo per dire: è dura!) questo posto è molto all'avanguardia. E lo è perchè propone agli avventori che lo desiderano un metodo di pagamento alternativo al canonico denaro: il baratto.
I corrispettivi più graditi in cambio del pranzo o della cena sono i prodotti alimentari biologici, ma ho sentito che vengono valutate anche le offerte di altri servizi (ore di equitazione gratuite, pezzi di antiquariato ecc.). Il tutto va stabilito previamente al momento della prenotazione (si può anche decidere di non avvalersi del baratto).
E' chiaro che - quanto offerto- deve corrispondere al valore del pasto.

Spero di poter testare l'osteria al più presto e che la qualità della cucina sia al livello della novità!

- La seconda chicca riguarda invece un ristorante/pizzeria di Pisa (peraltro molto buono) La Panacea, dove hanno introdotto il sistema del: BYOB.

E cosa sarebbe il BYOB? L'acronimo inglese sta per: BRING YOUR OWN BOTTLE (porta la tua bottiglia) e permette all'avventore del locale di portarsi la propria bottiglia di vino da casa. Questo fa sì che si ottengano contemporaneamente tre fini: abbassare il costo della cena, potersi concedere magari un pasto fuori in più e bere un vino di qualità che si ha a casa o che ci è stato regalato o di cui ci possiamo approvigionare ad un prezzo minore rispetto a quello praticato dai ristoranti.
C'è solo una clausola: il BYOB vale solo nel caso si mangino un secondo (di carne e di pesce), non se si ordina la pizza.

Entrambe le novità toscane parlano di un'Italia e di un mondo che sono cambiati e che stanno cambiando a causa della crisi. Ma anche i fenomeni politici e sociali negativi riescono a produrre trovate d'ingegno e belle inziative!


mercoledì 26 settembre 2012

LA MAGICA ZACINTO

Una delle mie tappe estive è stata la magica Zacinto, patria di Ugo Foscolo.

Ecco una piccola galleria di fotografie per darvi un'idea della bellezza di quest'isola









 
 
 
 
 
 
 






 


Segue.........

mercoledì 12 settembre 2012

RIFLESSIONI POST-VACANZE

Ciao e bentrovati! Sono da poco rientrata dalle lunghe (e penso meritate) ferie.

Tutto è stato bellissimo; avevo pianificato svariate cose che sono riuscita a fare nei posti che ho visitato ed ho trascorso meravigliose giornate rilassanti solo in ottima compagnia.

Al più presto mi riprometto di condividere con voi qualche chicca scoperta durante i miei spostamenti.

Ma prima di passare a nuove recensioni, mi lascio andare ad una riflessione post-vacanze. Questa deriva da alcune impressioni avute durante la breve parte italiana delle mie vacanze (svoltesi altrimenti più che altro all'estero).

Quest'anno, ancor più che in passato, ho notato nelle strutture italiane marittime una pessima tendenza: quella di trascurare l'estetica e la cura dei dettagli a fronte di un incremento dei prezzi.
Mi riferisco ad alberghi a quattro stelle, che offrono ai propri ospiti stanze anguste, mal areate e rumorose, facendole pagare come suites! Oppure a ristoranti che - pur presentando conti non certo modesti- apparecchiano con disinvoltura con tovaglie di carta e si avventurano nell'appellare con il "Tu" clienti di una certa età mai incontrate prima.
La qualità dei servizi sta diminuendo in maniera vistosa e preoccupante; le considerevoli somme di denaro richieste non sono spesso neppure più sinonimo di soddisfazione.

Ovviamente questo è un discorso molto generale: anche le località marittime italiane presentano delle eccezioni positive e sicuramente non in tutta Italia ci si imbatte nelle medesime situazioni.

Al centro di queste riflessioni post-vacanze c'è più che altro preoccupazione. La preoccupazione per un paese, il nostro, attraversato da una profonda crisi, in cui si rinnova poco.
Non ristrutturando si risparmia, certo, ma lentamente si va verso il decadimento; ed il cliente che si trova male in un posto di certo non ci ritorna più e porta le sue risorse economiche altrove. Inoltre la zona medesima tende a svalutarsi.

Quello che va rinnovato inoltre - in ambito turistico italiano- è la mentalità. In molti posti ancora non si è capito come vada trattato il turista, in particolare straniero.
La gentilezza, la professionalità, la disponibilità dovrebbero essere dei marchi di fabbrica da difendere ed in cui persevare. Non basta più da solo il Made in Italy, il prodotto in se stesso; questo va accompagnato da un servizio adeguato, soprattutto se lo si fa pagare caro!


mercoledì 1 agosto 2012

AVANTGARDE ISTANBUL

Recentemente ritornata da Istanbul, sono qui a suggerirvi un Hotel niente male dove soggiornare.

Si tratta dell'Avantgarde, nel quartiere business di Istanbul, non lontano da negozi griffati.
La mia esperienza è stata molto positiva, quindi troverete elencati qui di seguito più vantaggi che svantaggi in merito a questa accomodation.

Lati positivi:
- buona posizione, buon punto di partenza per girare la città (considerato il traffico davvero orribile!)
- Camera ricca di confort, con una elegante stanza da bagno
- Gentilezza ed attenzione nel servizio
- Uso della sala internet gratuita
- Presenza all'interno dell'albergo della SPA, con piscina e accesso ai vari trattamenti
- Un ristorante che offre una cucina discreta

Lati negativi:

- alcune camere (come la mia) sono esposte fronte strada; visto il numero cospicuo di macchine che girano ad Istanbul, anche di notte, il rumore è un elemento da prendere in considerazione. Tuttavia va detto che-rimanendo chiuse le finestre- [d'estate è d'obbligo l'aria condizionata per non boccheggiare] fortunatamente il rumore risulterà attutito.
- Gli arredi della camera sono eleganti, ma il cospicuo uso dei toni del marrone può rendere l'insieme un po' pesante. Avrei optato per qualche altra nota di colore, per sdrammatizzare il tutto. (Marrone a go go anche nel bagno!). Ma forse mi era capitata la stanza più scura, perchè sul sito si intravedono anche altre nuances.
- la piscina chiude troppo presto. Dopo alcuni giorni in compagnia di una oriunda Turca, che non ha fattto altro che ripetermi quanto i turchi lavorino 24h e tutti i giorni, feste comprese, è stata una delusione constatare che la piscina fose già chiusa per l'ora di cena. Istanbul è una città meta di viaggi di lavoro, oltre che di viaggi di svago; e quindi perchè non garantire un po' di relax alle persone (come me in quella circostanza) che si sono "sudate" la loro giornata lavorativa?!

Per il resto: un ottimo rapporto qualità-prezzo ed un'atmosfera elegante e discreta che si respira per tutto il proprio soggiorno all'Avantgarde.

sabato 28 luglio 2012

VERTICAL STAGE FIRENZE

Buongiorno a tutti!
Se mi immaginavate distesa al sole a rilassarmi, con un cocktail tra le mani corredato da ombrellino colorato, purtroppo vi siete sbagliati.
La verità è che, proprio quando pensavo che gli impegni stessero lentamente diminuendo, in corrispondenza con la caldissima stagione estiva...sono stata crudelmente smentita dagli eventi.
Ma nonostante le giornate piene - soprattutto dal punto di vista lavorativo- ho avuto comunque modo di vivere delle serate molto divertenti. E quindi cercherò di aggiornarvi al più presto col blog sui nuovi luoghi scoperti.

Una delle recenti esperienze, a dir poco elettrizzante e coinvolgente è stato: il VERTICAL STAGE di Firenze.

Il gruppo dei Motel Connection ha dato vita da un po' di tempo a questa parte ad un'esperimento musicale e scenografico davvero interessante.
I Vertical stages sono concerti totalmente gratuiti, che trovano spazio in alcune città italiane ed estere. La particolarità dell'esibizione è che gli artisti (i Motel Connection- promotori dell'iniziativa- ed il cantante dei Subsonica, ma anche altri) si esibiscono dall'alto dei balconi di un palazzo, posizionandosi ciascuno ad un piano diverso(da qui la definizione: Vertical).


Un'altra particolarità è che il pubblico si trova ad assistere a queste performances dalle strade del centro città, che vengono quindi illuminate da colori e giochi di luce e che diventano una pista da ballo ed un parterre aperto a tutti (anche agli abitanti delle case accanto), come è successo a Firenze e come potete vedere dai miei scatti:



Mi era capitato di assistere al Vertical stage già l'anno scorso nel centro di Milano. Ma devo dire che la tappa fiorentina è stata resa ancora più spettacolare dalla location: la strada scelta per l'esibizione offriva un meraviglioso scorcio della cupola del Duomo di Firenze!











I concerti venogono spesso aperti da gruppi di supporto; a Firenze ad esempio avevano selezionato degli emergenti, per dare loro la possibilità di farsi conoscere.

La collocazione in pieno centro e tra le case obbliga gli organizzatori a terminare il concerto per le 23; dal momento in cui iniziano a suonare i Motel Connection l'esibizione non è lunghissima; sarà pure concentrata, ma vi garantisco che è intensa!

Per conoscere le prossime date e le città in cui approderà quest'esplosione di musica, vi consiglio di cercare su Facebook il Vertical Stage....non perdetevi i loro prossimi appuntamenti!!

venerdì 15 giugno 2012

LA META DI VACANZA CHE CONSIGLIEREI E PERCHE'

Con questo post partecipo alla bellissima iniziativa di alcune Blogger: una staffetta di vari blog che- di volta in volta, in una data fissata- editano un contributo tutti sullo stesso tema:
Come vedete dal titolo in questo caso si parla di viaggi e non potevo certo tirarmi indietro.

Chi conosce un po' il mio blog sa che sono per lo più una esterofila e che sovente scelgo delle mete di vacanza estere (soprattutto d'estate). Il nostro Bel Paese merita sotto tanti punti di vista, ma pensare di affrontare il caro prezzi, la confusione, i servizi non sempre al top, mi fa venire il mal di testa, specialmente se le ferie, per motivi lavorativi, le devo fare in agosto.

Ciononostante sto per stupirvi, dedicando questo post-staffetta a dei luoghi della nostra bella penisola.

Quindi- rullo di tamburi- la meta di vacanza che vi consiglierei è: la costa del Sud del Lazio.

In questo mio blog vi avevo già parlato del mio "luogo-rifugio dell'anima": Sabaudia.
Quest'oggi vi porterò con me in un giro virtuale tra le dune sabaudiensi




ed un'altra deliziosa località di mare: S. Felice Circeo.

Vi consiglio innanzitutto di scegliere come mezzo di trasporto l'auto per godervi meglio angolini difficilmente raggiungibili con i mezzi.
Per saperne di più di Sabaudia vi rimando al mio post di qualche tempo fa: http://giro-vaga.blogspot.it/2010/02/sabaudia.html

Ma per i pigri, vado a riassumervi alcune delle informazioni fondamentali: Sabaudia si trova a circa 80 km a sud di Roma. Le spiagge sabaudiensi sono bellissime: spaziose e di morbida sabbia, con dune molto alte ed estese.





Il mare è pulito, anche se - dato il fondale basso- non aspettatevi il colore blu delle acque greche.

Sabudia è un'isola di pace. Lo è per la sua natura incontaminata; a due passi c'è infatti il Parco Nazionale del Circeo dove si possono organizzare pic-nic nelle aree predisposte o si può andare a passeggiare e a fare sport.
Ci sono inoltre altre zone di interesse naturalistico belle da ammirare, ad esempio durante una scorazzata in bicicletta: strade che costeggiano il Lago di Paola ed il Lago di Caprolace.
Sabaudia vi incanterà poi con il suo lungomare, alla fine del quale si staglia il Promontorio del Circeo, con le sue strade cittadine pulite ed ordinate, con le terrazze degli alberghi e dei ristoranti di pesce, che si affacciano direttamente sulle acque del Mar Tirreno.


Poco distante da Sabaudia, ad un 15-20 km, c'è S. Felice Circeo, che si divide in S. Felice alta e bassa. La parte bassa è quella più moderna ed anche più "cittadina" se vogliamo.
La parte alta è fatta di strette e romantiche viuzze, di casette basse e bianche (tavolta bianche e celesti), di un delizioso centro con tanti negozietti con prodotti anche artigianali ed appetitosi ristorantini.
Il mare di S. Felice è talvolta persino più pulito di quello Sabaudia; ma questo dipende in gran parte dalle correnti.
Questa località ha una storia molto antica e quindi un background diverso da quello di Sabaudia, che è invece una cittadina molto giovane fondata nel periodo del fascismo.
E S. Felice è anche legata magicamente alla mitologia: alla Maga Circe e a Polifemo; sono questi infatti i luoghi reali in cui Omero ambientò una parte del fantastico ed avventuroso girovagare di Ulisse.

Se ascolterete il mio consiglio e vi recherete a San Felice Circeo, ci sono delle chicche da non perdere: Il Faro, il Parco della Vigna, la varie grotte.
Per quanto rigaurda il Parco della Vigna, si trova nella parte alta di S.Felice ed è un bellissimo giardino- di recente rifacimento e recupero- che domina tutto il litorale offrendo ai visitatori un panorama mozzafiato.
Ci sarebbe ancora moltissimo da dire sia di Sabaudia, che di San Felice, ma non basta certo un post per enumerare le bellezze di queste località della costa laziale.




Qunidi tiriamo le somme. Perchè vi consiglio questa meta per le vacanze?

- Chi è amante del mare adorerà questi posti; inoltre chi ha bambini troverà sicure le acque di questi mari, non particolarmente profonde, anche per lunghi tratti.
- Chi non è particolarmente attratto dal mare avrà a disposizione parchi da visitare, architetture e centri cittadini da ammirare, luoghi immmersi nella natura in cui fare sport e svagarsi.

- Chi è buongustaio troverà svariati ristoranti di pesce (ed altre specialità) notevoli e spesso con una spledida vista.

- Chi predilige le comodità potrà scegliere tra numerose strutture ricettive, sia a Sabaudia che a San Felice: dalle più semplici ed economiche alle più sofisticate e stellate.
Inoltre per chi vuole un tocco di "avventura" in più, c'è l'opzione campeggio che si può adottare in entrambe le località.

Insomma, se cercate un'armoniosa combinazione di: lago, spiagge, mare, collina, quiete, eleganza e semplicità, Sabaudia ed il Circeo fanno per voi!

Qui di seguito l'elenco di tutti i blog che partecipano alla staffetta su questo argomento. Buona lettura:

Bimbiuniverse - http://bimbiuniverse.blogspot.it
...
Casa Organizzata - www.4blog.info/casaorganizzata
simona elle - http://www.simonaelle.com/search/label/Staffetta%20tra%20blog
mammachetesta - http://www.mammachetesta.com/category/di-blog-in-blog/
Viaggi e Baci - http://viaggiebaci.wordpress.com
MAMMAMIACOSAFACCIO!? - http://mammamiacosafaccio.blogspot.it/
Mamma Studia! - http://mammastudia.blogspot.it/search/label/staffettadibloginblog
BabyGreen - http://www.babygreen.it/search/label/STAFFETTA
Il caffè delle mamme - http://www.ilcaffedellemamme.it/tag/di-blog-in-blog/
Il Blog della Simo http://simobre.wordpress.com/tag/dibloginblog
Priorità e Passioni http://prioritaepassioni.blogspot.it/
Mamme come me - http://www.mammecomeme.com/
Cuore di leonessa http://mogliefidanzatedelreggimentosanmarco.wordpress.com/category/di-blog-in-blog/
Simona Ortolan http://ilpampano-designbimbi.blogspot.it/
Palmy Mens sana - Learning is experience http://laproffa.blogspot.it/
Accidentaccio http://accidentaccio.blogspot.it/search/label/Di%20Blog%20in%20Blog
Angela Ercolano: http://supermamma.mammacheblog.com/
La Diva delle Curve http://www.divadellecurve.com/search/label/staffetta

Il mondo di Cì http://ilmondodici.blogspot.it/search/label/staffetta%20blog
Per mille Cammelli! http://permillecammelli.blogspot.it/
Mavie - http://www.mavie.it/tag/di-blog-in-blog/
Mammadifretta: http://www.mammadifretta.com/
La bussola e il diario: la vita e il viaggio: http://bussolavita.blogspot.it/search/label/Staffetta%20di%20blog%20in%20blog
Girovaga: http://giro-vaga.blogspot.it/2012/06/la-meta-di-vacanza-che-consiglierei-e.html
unamammaperdue http://unamammaperdue.blogspot.it/search/label/di%20BLOG%20in%20BLOG
Cento per cento Mamma http://centopercentomamma.blogspot.it
MammeMatte: http://www.mammematte.org/search/label/dibloginblog
GocceD'aria: http://www.goccedaria.it/tag/goccedaria/staffetta%20blog.html
silviaballico: http://lavandaecioccolato.blogspot.com
Umori in cucina: http://umori-incucina.blogspot.it/
Sul mio divano: http://sulmiodivano.blogspot.it/
Paroladilaura http://www.paroladilaura.blogspot.it/
Diario magica avventura http://lamiadolcebambina.blogspot.it/
Elegraf http://elegraf77.blogspot.it/
Sono una mamma non sono una santa http://theyummymom.blogspot.it/
Cardamom http://www.designcardamom.blogspot.it/
Ideamamma: http://www.ideamamma.it/
InMyCloset: http://misssilcrecloset.blogspot.it/
Passe-partout: http://partoutml.blogspot.it/search/label/staffetta%20di%20Blog%20in%20blog